Pompei in festa per il 19° Meeting dei giovani

Tra pochi giorni la città dedicata alla Vergine del Santo Rosario, Pompei, sarà in festa per il suo 19° meeting dei giovani, tappa importante nel cammino di preparazione alla XX Giornata Mondiale della Gioventù, in programma a Colonia, nell’agosto 2005. Una giornata intensa in cui si alternano momenti di riflessione, testimonianze e festa. Ai microfoni di Radio Padre Pio abbiamo ospitato don Giovanni Russo, responsabile dell’organizzazione del Meeting.

 

Don Giovanni come state vivendo questo appuntamento che coinvolgerà la città di Pompei con l’arrivo di miglia di giovani domenica 1° maggio? Sicuramente con tanta attesa!. Ogni anno registriamo circa 15 mila giovani provenienti da tutta Italia. Il Meeting ci prepara e ci immerge in quel grande cammino che ci vedrà poi tutti protagonisti a Colonia in occasione della Giornata Mondiale dei Giovani. Le tematiche che ci aiuteranno per la riflessione sono le stesse suggerite da Giovanni Paolo II per la GMG: “Siamo venuti per adorarlo”. Il Meeting sarà quindi caratterizzato da tre momenti significativi: la ricerca; la contemplazione e il viaggio.

 

Momenti di grande spiritualità, ma anche di confronto, testimonianza, dibattiti grazie alla presenza di ospiti che arricchiranno la 19° edizione del Meeting? I testimoni che ci aiuteranno a seguire i tre momenti di cui vi parlavo sono tanti. Il primo momento è la ricerca e ha come tema: “ Dov’è il Re dei Giudei che è nato?”. Per la riflessione ci lasceremo guidare dalla testimonianza di Roberto Bignoli, cantautore di musica cristiana. Tra l’altro è il promotore di Festival internazionali di musica cristiana nonché produttore artistico di compilation di musica cristiana Internazionale. Roberto ha partecipato alla GmG di Parigi con tre concerti insiemi agli artisti dell’Associazione Magnificat Italia e alla GmG di Roma con un concerto a Tor Vergata per i volontari. Poi ci sarà Lino Banfi divenuto ambasciatore dell’Unicef nel 2001 e l’On. Rocco Bottiglione Il secondo momento è la Contemplazione e ha come tema: “ E prostratisi lo adorarono”. Per la riflessione ci sarà l’eremita padre Giuseppe Castelli, il quale con la sua esperienza ci aiuterà a contemplare il volto di Cristo. Suor Rosalia Ravasio, fondatrice della Comunità Emmaus ci presenterà il carisma della comunità. Per la musica abbiamo scelto Amedeo Minghi come testimone della musica italiana all’estero per l’anno 2003 nei viaggi del Santo Padre. Il noto artista ci riproporrà la indimenticabile canzone dedicata a Giovanni Paolo II “Un uomo venuto da lontano” con il video delle immagini di Giovanni Paolo II. Nel pomeriggio del 1° maggio riprenderemo a riflettere con il terzo momento, ossia il viaggio con il tema: “ Tornarono per un’altra strada”. Ad accompagnarci in questo percorso sarà padre Gianfranco Priori, il quale svolge la sua attività missionaria seguendo 6000 bambini adottati a distanza in uno dei paesi più poveri del mondo, l’ Etiopia. Padre Giancarlo ci spiegherà cosa significa mettersi in cammino, alla ricerca….atteggiamento fondamentale per poter cercare e contemplare il volto di Cristo. Ascolteremo anche la testimonianza del dott. Massimo Milone, Presidente Unione Cattolica Stampa Italiana e per la musica Anna Tatangelo voce emergente del Festival di Sanremo. Ma ci saranno anche altri ospiti dello spettacolo che con il proprio carisma ci aiuteranno a vivere una giornata all’insegna della gioia, del divertimento, della riflessione… .

 

Don Giovanni, elemento caratterizzante del Meeting dei Giovani, in continuità con il carisma del Fondatore,il beato Bartolo Longo, è la solidarietà, secondo il motto “Nella città della Carità per la Carità del mondo”. In che cosa consiste questo aspetto? Pompei è nata non solo come cittadella della preghiera, ma come cuore pulsante della carità. Questa esperienza di condivisione si è concretizzata, nel corso degli anni, anche con la partecipazione a progetti internazionali in favore di giovani. Durante il Meeting vengono presentate queste iniziative, chiedendo ai giovani un contributo di solidarietà, perché questo appuntamento del 1° maggio non sia solo un momento di gioia, ma anche l’occasione per prendere coscienza dei grandi problemi che attanagliano il mondo d’oggi e cercare,secondo le diverse possibilità, di fare la propria parte per risolverli. Da quest’anno partecipiamo all’iniziativa “Pompei per la Pace e i bambini” promossa dal Santuario di Pompei per l’attuazione di diversi progetti in Italia, Filippine, India e Africa a favore dell’infanzia violata e negata. I soldi serviranno per costruire una casa di accoglienza in Camerum.

 

Un invito da parte sua a tutti i giovani a non perdere la 19° edizione del Meeting di Pompei…. L’invito che rivolgo a tutti i giovani è molto semplice…e spero efficace…venite! Venite cari giovani a colorare questo grande appuntamento che vi darà, per un giorno, la possibilità di essere protagonisti di questa grande festa con le vostre emozioni, la testimonianza e l’ energia che vi caratterizza. Insieme faremo festa e loderemo il Signore….Vi aspetto… non mancate!.

 

Per accedere nell’area Meeting bisogna munirsi del Pass il cui costo è di 3 euro. Per info:Ufficio Meeting: Piazza B. Longo,1 – Pompei(Napoli) Tel.: 081/8577457