La lettura come passione da condividere e far crescere. Questo in sintesi il significato dell’edizione 2020 di #Ioleggoperchè che in 4 anni ha rifornito con oltre 1 milione di libri le biblioteche scolastiche di oltre 15mila istituti scolastici e coinvolto nel progetto 3 milioni di ragazzi e 2200 librerie.

Cuore dell’iniziativa, promossa dall’Associazione Italia Editori, la settimana dal 21 al 29 novembre. Anche se l’attuale emergenza sanitaria ha stravolto le abitudini quotidiane di ognuno, da sabato sarà possibile donare un libro recandosi fisicamente in libreria oppure farlo a distanza. Infatti circa la metà delle librerie ha indicato modalità alternative per la donazione.

«Il nostro progetto, forte della consapevolezza del ruolo insostituibile delle biblioteche scolastiche nel
contribuire a garantire eque possibilità di lettura e istruzione a tutti gli studenti, ha portato
fino a ora oltre 1milione di libri nelle scuole
– ha dichiarato in una nota il presidente dell’AIE, Ricardo Franco Levi Ce l’abbiamo messa tutta, siamo riusciti ad arrivare ancora una volta qui, soprattutto grazie al sostegno delle Istituzioni, e ancora una volta la risposta è stata sorprendente: in poco più di un mese e mezzo oltre 13mila scuole si sono iscritte, pari a 2milioni e mezzo di bambini e oltre 114mila classi coinvolte. Ora
possiamo fare, tutti insieme, ancora di più: doniamo un libro alle scuole dal 21 al 29 novembre
».