Un affettuso saluto da fra Modestino

In occasione della quarta festa liturgica e il 37 anniversario del “Beato transito” di San Pio,fra Modestino Fucci,(nella foto) compaesano e confratello di Padre Pio, da tanti anni al servizio dei pellegrini e devoti di Padre Pio, invia un suo saluto a tutti coloro che non potranno essere presenti personalmente a San Giovanni Rotondo per partecipare alla veglia di preghiera in preparazione alla festa di San Pio da Pietrelcina.

 

Un giorno chiesi a Padre Pio: “Padre, che cosa posso dire ai tanti malati che incontro?” Lui con molta semplicità e profonda umiltà rispose: “Digli che io li ricordo sempre nelle mie preghiere”. Ho avuto la possibilità di essere presente in diversi momenti in cui Padre Pio incontrava i suoi figli spirituali e tanti malati che chiedevano una particolare benedizione. Vi racconto un episodio. Mi trovavo in sacrestia insieme ad un gruppo di persone malate. Una di loro si rivolse al Padre e disse: “Padre, guardaci…. Sono queste le nostre condizioni….donaci la tua benedizione….”. Padre Pio li fisso ad uno ad uno e disse: “Beati voi! Offrite al Signore questa sofferenza perché in Paradiso sarete più grandi di noi. Gesù vi ama! Quanto vale la propria sofferenza offerta al Signore.” Ecco, tutto dipende dalle nostre intenzioni e dalla confidenza che abbiamo con Gesù. Gesù ci ama! A lui possiamo semplicemente dire: “Perdonaci, siamo tuoi figli. Tu sei Amore e doni la tua misericordia.” Sono tanti i racconti e le testimonianze che mi legano a Padre Pio… Un giorno gli chiesi: “ Padre, cosa posso dire a tutti i tuoi devoti e figli spirituali?” Lui rispose: “Assicura sempre la mia preghiera…però è importante che essi siano costanti nella loro preghiera quotidiana.” “Ma ti prenderai cura di tutti i tuoi figli?” Certo – rispose Padre Pio – Anche quando non ci sarò più, tu ricordati di rassicurare tutti… perché io sarò presente più da morto che da vivo”. In occasione della sua festa benedico tutti i malati, devoti e figli spirituali con il crocifisso che Padre Pio mi ha lasciato e vi assicuro l’assistenza di Padre Pio e la mia preghiera..”