“Voi siete l’adesso di Dio!”

E’ stato questo il tema della giornata diocesana dei giovani che si è tenuta oggi a san Giovanni Rotondo. Le parole di Papa Francesco indirizzate a tutti i giovani del mondo nell’ultima Giornata Mondiale della Gioventù tenutasi a Panamà.

Quello di oggi è il primo incontro del neo arcivescovo con i giovani della sua diocesi.

L’incontro è cominciato questa mattina presso l’auditorium Maria Pyle del complesso religioso di San Pio. Oltre seicento giovani hanno raggiunto la cittadina garganica dalle cinque zone della diocesi: da Manfredonia (che comprende Manfredonia, Mattinata, Zapponeta, Borgo Mezzanone e le Isole Tremiti), da Vieste (che comprende Vieste e Peschici), da San Giovanni Rotondo, da Monte Sant’Angelo (che comprende anche Macchie) e dalla zona Gargano Nord (che comprende i paesi di Carpino, Cagnano, Rodi, Ischitella e Vico).

L’arcivescovo Padre Franco Moscone ha risposto ai diversi quesiti che 5 giovani, rappresentanti le zone della diocesi gli hanno rivolto.

Padre Moscone, citando Papa Francesco ha detto ai giovani: “per favore, per favore, non vi fate rubare il futuro” ed ha aggiunto “non vi fate rubare le utopie come orizzonte, perchè se fate cosi non camminate, tocca a voi correre, fate correre la Chiesa. Se qualcuno cade, ogni tanto, va bene cosi, ci si rialza velocemente, perchè siete giovani. Correre, tocca a voi!

Alle 10,30 i giovani della diocesi sono stati protagonisti nel giorno della Traslazione delle reliquie del corpo di San Pio da Pietrelcina dalla cripta di Santa Maria delle Grazie nella Chiesa a lui intitolata. Sono stati proprio loro ad accompagnare a spalla San Pio durante il tragitto che lo ha portato nella Chiesa progettata da Renzo Piano.

L’incontro è terminato nel pomeriggio con una festa di canti preparati da ogni realtà giovanile della diocesi