Sono quasi sessant’anni che i confratelli di Padre Pio a Foggia, accolgono i poveri della città, tutti i giorni, anche nel giorno di Natale.

Situata all’interno del convento dei frati minori cappuccini dell’Immacolata in Foggia, la mensa dei poveri, dal 2002 intitolata a San Pio da Pietrelcina, divenne dal 1960, luogo di carità e condivisione fraterna.

I poveri in numero crescente bussavano quotidianamente alla porta del convento e grazie al dinamismo e all’abnegazione di un frate laico fra Masseo da San Martino in Pensilis quello che era il “refettorio dei poveri” oggi è la “mensa dei poveri san pio da Pietrelcina” che giornalmente serve 240 pasti caldi e continua ad essere sostenuta da quanto la carità dei fedeli e dei benefattori.

Oggi a Foggia, la Mensa dei poveri dell’Immacolata è l’unica realtà aperta a Foggia dove piccoli e adulti, italiani e stranieri, insieme ai volontari hanno festeggiato il Natale: la “festa delle feste“.

Come da tradizione il menù del pranzo di Natale ha previsto pasta al forno, pollo e patate al forno, frutta fresca, panettone e spumante.

I confratelli di Padre Pio, fra Michele, fra Matteo e Fra Pasquale, al termine del pranzo hanno donato a tutte queste persone bisognose un panettone.