Cinquantasei anni compiuti a maggio, una laurea in Magistrale in Scienze e Tecniche delle attività motorie preventive e adattate, un’attività professionale di dirigente tecnico presso la Direzione Scolastica Regionale per la Lombardia e soprattutto una grande devozione per Padre Pio. E’ il sintetico identikit del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica, Marco Bussetti.

Bussetti è giunto questa mattina a San Giovanni Rotondo per una visita a Casa Sollievo della Sofferenza e al suo nuovo centro di ricerca, ma ha colto l’occasione per andare in convento dove, accompagnato da fr. Aldo Broccato, ha visitato la nuova chiesa di San Pio da Pietrelcina e si è recato a pregare dinanzi al corpo di Padre Pio al quale lo lega una devozione ereditata e maturata nella sua famiglia di origine.

Una devozione che viene da lontano, nello spazio e nel tempo.

Sua nonna paterna – ha rivelato in un’intervista rilasciata al direttore di Padre Pio Tv, Stefano Campanella – era devota del Cappuccino stimmatizzato e lo ha incontrato diverse volte, affrontando un lungo viaggio dalla Liguria, dove viveva, fino a San Giovanni Rotondo.