Commemorazione di Padre Matteo da Agnone

Nella chiesa madre di Serracapriola (FG), intitolata a Maria in Silvis si è tenuta una solenne concelebrazione Eucaristica presieduta dal neo vescovo di San Severo, S. Ecc. Mons. Giovanni Checchinato, per la Commemorazione del servo di Dio Padre Matteo d’Agnone.  L’evento ha visto la presenza del neo vescovo di Trivento, S. Ecc. Mons. Claudio Palumbo, del Ministro della provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio, accompagnato dal segretario e definitore fr. Matteo Lecce.

Erano inoltre presenti frati cappuccni proveninti dai conventi di San Severo e Termoli e i sindaci di Serracapriola (FG) Giuseppe D’Onofrio, di Chieuti (FG) Diego Iacono e di Agnone (IS) Lorenzo Marcovecchio.

Presenti anche i Gruppi di Preghiera “Santa Maria degli Angeli e della Speranza” di Padre Matteo da Agnone, provenienti da S. Severo, Foggia, Serracapriola, Chieuti, Torremaggiore, S. Paolo Civitate, Cascina (Pisa), Sasso di Castalda (Potenza), Maenza (Latina), Frosinone, Taranto.

Dopo la Santa Messa si è svolto un corteo in auto fino al convento dei frati cappuccini con l’omaggio devozionale alla tomba del servo di Dio P. Matteo d’Agnone da parte dei Gruppi di preghiera (nella foto)

Evento promosso ed organizzato dal vice postulatore della causa fr. Cipriano De Meo (nella foto).

‹‹Padre Matteo d’Agnone è un tesoro inestimabile per la grandezza della sua santità. Per la profondità della sua dottrina e il suo carisma d’esorcista non è inferiore a qualsiasi altro santo. La vita di Padre Matteo è una corona di avvenimenti magnifici››

 

@foto http://www.cappuccinifoggia.it