“Celebrare la misericordia di Dio. Lasciatevi riconciliare da Dio”

Celebrare la misericordia di Dio. Lasciatevi riconciliare da Dio” sarà il tema della 60° Settimana Liturgica Nazionale, uno degli appuntamenti più importanti per la Chiesa italiana, organizzata come ogni anno dal CAL (Centro Azione Liturgica). L’appuntamento sarà ospitato dalla Diocesi dell’Aquila e si terrà dal 24 al 28 agosto durante la celebrazione della 715° Perdonanza Celestiniana. Ai microfoni di Tele Radio Padre Pio abbiamo ospitato Mons.Alfredo Di Stefano, Segretario del CAL che ha sottolineato l’importanza di questo evento per tutta la Chiesa e di cui vi proponiamo alcuni stralci.

Don Alfredo è già partita l’organizzazione di tutti gli aspetti logistici e di realizzazione per la 60° Settimana Liturgica Nazionale? Iniziamo il cammino di preparazione per questo grande evento dal tema “Celebrare la misericordia. Lasciatevi riconciliare da Dio”. Un tema, poi, che in questo tempo di quaresimale sembra abbastanza attuale e incisivo nella riflessione dei Pastori delle Chiese proprio come invito alla conversione. Una conversione che ci richiama ad un cammino personale,ecclesiale, pastorale e liturgico perché ci invita a ritrovare sempre le giuste modalità per celebrare il mistero di Cristo purificati nell’intimo, rinnovati nello spirito e capaci di attuare tutti quei segni che ci portano a vivere una testimonianza coerente e incentrata sulla carità. “Misericordia” significa carità reciproca ed attiva, significa perdono. Riscoprire la misericordia di Dio ci aiuta a riscoprire la dimensione del perdono e della carità verso i fratelli donando la nostra disponibilità a valutare tutti con cuore generoso e attento. Il cuore è la coscienza, la sede dei pensieri, della volontà e degli affetti umani; ed è anche il punto di partenza delle decisioni e delle azioni. La misericordia ci permette di vivere questa trasformazione del
“cuore di pietra”, insensibile ed ottuso in un “cuore di carne”, vivo e palpitante
.

Un evento importante che si svolgerà durante la celebrazione della 715° Perdonanza Celestiniana?
Per la Chiesa dell’Aquila, questo evento della chiesa italiana prende ancora più senso e importanza alla luce del fatto che proprio in quei giorni si celebra la Perdonanza Celestiniana voluta da papa Celestino V e che vedrà per la prima volta una partecipazione massiccia di vescovi e di clero provenienti da tutta Italia, proprio al Rito di apertura della Porta Santa che verrà collocata al centro dello studio del convegno di quei giorni. E’ un evento molto importante e anche molto difficile da organizzare, ma utile sia per il cammino di fede e di maturazione della Chiesa locale, sia strumento per far conoscere oltre i confini regionali il dono grande fatto da Papa Celestino V alla città dell’Aquila e alla Chiesa universale.

Un evento rivolto a tutti coloro che si occupano di Liturgia all’interno della propria realtà parrocchiale: sacerdoti, consacrate, consacrati, laici, giovani… Vi assicuro che sarà un’esperienza molto ricca. Si ascolta, si prega,si dialoga, si riflette e si celebra… Il tutto vissuto
in uno spirito di grande fraternità e cordialità grazie all’accoglienza che ci verrà data dalla Diocesi dell’Aquila. Invito tutti a non perdere questo grande appuntamento di formazione e condivisione. Intravedo già i frutti. Frutti di santità ovviamente che ciascuno porterà a casa e nella propria comunità parrocchiale