Martedì 15 dicembre alle 18.30 l’arcivescovo metropolita di Bologna, il cardinale Matteo Maria Zuppi e lo psicoanalista e saggista Massimo Recalcati si confronteranno sull’enciclica di Papa Francesco “Fratelli tutti”.

L’incontro, che si terrà online e sarà moderato dalla giornalista Monica Mondo, è organizzato dall’Antoniano di Bologna, dal Festival Francescano e da Romanae Disputationes.

“L’impresa del diventare umani” parte dal concetto di fraternità come strumento che contrasti la violenza. Nell’enciclica papale l’altro viene valorizzato come risorsa, il prossimo diventa elemento chiave per una “rinascita”, nella consapevolezza che “nessuno si salva da solo”.

«In questo periodo di Avvento, l’emozione che ci accomuna è l’attesa speranzosa, per un futuro diverso – ha detto fra Giampaolo Cavalli, presidente di Festival Francescano e direttore dell’Antoniano – È importante leggere e comprendere il tempo che stiamo vivendo guidati dall’enciclica di papa Francesco. Abbiamo chiesto aiuto a due illustri interpreti dell’attualità: il cardinale Zuppi e il professor Recalcati. Ci piace continuare il nostro percorso di condivisione e approfondimento culturale e spirituale, cercando di rimanere vicini alle persone, seppure nella distanza fisica»

«Nell’enciclica “Fratelli tutti”, Papa Francesco afferma che la vera saggezza presuppone l’incontro con la realtà, che possiamo cercare insieme la verità nel dialogo e che una via di fraternità, locale e universale, la possono percorrere soltanto spiriti liberi e disposti a incontri reali – ha aggiunto Marco Ferrari, direttore di Romanae Disputationes – Sono parole potenti e al tempo stesso filosofiche: realtà, dialogo, verità, fraternità. Siamo entusiasti di poter ascoltare il Cardinale Zuppi e il professor Recalcati per ripercorrere con due autentici spiriti liberi il tema delle Romanae Disputationes 2021 Affetti e legami. Forme della comunità, su cui stanno lavorando in migliaia di classi docenti e studenti di filosofia».

Per partecipare è sufficiente iscriversi, entro il 13 dicembre, sul sito Internet antoniano.it/webinar. Effettuata l’iscrizione arriverà via e-mail il link per prendere parte all’evento.