Tre predicatori e quattro vescovi per la novena e la festa di san Pio da Pietrelcina

Sarà fr. Nazario Vasciarelli, guardiano del Convento dei Frati Cappuccini di Isernia, parroco dell’attigua parrocchia del Sacro Cuore e vice postulatore della Causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio fr. Modestino da Pietrelcina, a celebrare la prima Messa della novena in preparazione alla prossima festa liturgica di san Pio da Pietrelcina, in occasione del primo anniversario dell’inizio dell’inchiesta cognizionale diocesana sulla vita e sulle virtù eroiche del frate non chierico, compaesano e figlio spirituale di Padre Pio, che per 42 anni ha svolto il suo servizio di accoglienza come portinaio del convento di San Giovanni Rotondo. 

Nei giorni seguenti presiederanno l’Eucaristia vespertina altri due confratelli: fr. Andrea Cassinelli, assistente dei Gruppi di preghiera di Padre Pio della Lombardia e vice postulatore della Causa di canonizzazione della beata Maria Maddalena Martinengo, e fr. Luciano Lotti, segretario generale dei Gruppi di preghiera di Padre Pio, direttore della rivista Studi su Padre Pio, responsabile dell’Archivio di Padre Pio, guardiano del Convento di San Severo e responsabile della locale biblioteca “Benedetto Nardella”.

La Messa delle ore 11,30 del 19 settembre, unica domenica della novena, sarà presiedute da mons. Giacomo Cirulli, vescovo di Teano – Calvi e di Alife – Caiazzo. 

La mattina del 20 settembre, alle ore 10,00, si svolgerà la consueta liturgia di Commemorazione delle stimmate di san Pio da Pietrelcina, guidata da fr. Maurizio Placentino, ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio, mentre la Celebrazione eucaristica vespertina dello stesso giorno (ore 18,00) sarà presieduta da mons. Angelo Panzetta, arcivescovo di Crotone – Santa Severina.

La commemorazione della stigmatizzazione di Padre Pio

La tradizionale veglia del 22 settembre, invece, come è avvenuto lo scorso anno e sempre in attuazione delle norme per arginare il contagio da coronavirus, si svolgerà all’interno della chiesa di San Pio da Pietrelcina, osservando le disposizioni per garantire il distanziamento interpersonale. Pertanto, sarà necessario prenotarsi, al telefonando al numero 0882 417500 e fornendo i nominativi e i numeri di telefono di ciascun fedele.

Saranno sempre tre le solenni Concelebrazioni Eucaristiche del 23 settembre, giorno della festa liturgica di san Pio da Pietrelcina: quella di mezzanotte, presieduta da fr. Roberto Genuin, ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, quella delle ore 11,00, presieduta dall’arcivescovo mons. Emil Paul Tscherrig, nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino, e quella delle ore 18,00 presieduta dall’arcivescovo diocesano, padre Franco Moscone. Anche queste si svolgeranno nella chiesa di San Pio da Pietrelcina e sarà necessario prenotarsi allo stesso numero per poter avere certezza di potervi accedere. La giornata si concluderà con un concerto dell’Europe Philharmonic Orchestra, offerto dall’Associazione “Società Ideale” di Bari.

Tutte le celebrazioni saranno trasmesse in diretta da Padre Pio Tv (canale 145 del digitale terrestre; 445 della piattaforma satellitare Tivùsat; 852 della piattaforma satellitare Sky) e da Radio Padre Pio (frequenza per San Giovanni Rotondo e dintorni: 99,700 MHz in FM).

I giornalisti, i telecineoperatori e i fotografi che vorranno seguire gli eventi dovranno accreditarsi compilando il modulo elettronico raggiungibile con il seguente link: https://www.padrepio.it/accredito-giornalisti/. Gli accreditati, dopo aver ritirato il pass, potranno seguire tutti gli eventi da postazioni prestabilite, in modo da partecipare alle liturgie e da effettuare riprese e fotografie senza turbare il decoro e il raccoglimento delle Celebrazioni.

San Giovanni Rotondo, 13 settembre 2021