Riparte “l’Operazione Nocciolina” di Mani Tese (06/10/04 17:00)

Nata nel 1999 per sostenere i paesi del Centro America colpiti dall’uragano Mitch, l’Operazione Nocciolina è cresciuta negli ultimi anni ed è diventata ormai un appuntamento costante per Mani Tese.
Sabato 16 e domenica 17 ottobre in 300 piazze italiane: acquistando un pacchetto di Noccioline prodotte all’interno di un progetto agricolo di Mani Tese in Salvador si può sostenere un nuovo progetto in Guatemala.

Anche quest’anno, per il sesto anno consecutivo, le noccioline, simbolo dell’Operazione, – ha dichiarato Giacomo Petitti, dell’ufficio gruppo volontariato di Mani Tese, ai microfoni di Radio Padre Pio – sono il frutto della cooperazione tra Mani Tese e le associazioni contadine in Salvador.

Sono state prodotte dai nostri partner delle cooperative agricole salvadoregne, nell’ambito di un progetto di sviluppo sostenuto da Mani Tese oltre 6 anni fa, un progetto la cui efficacia, dunque, continua nel tempo. Le noccioline del Salvador permettono di realizzare una piccola azione di commercio equo e solidale, garantendo un prezzo giusto ai produttori e sostenendo un processo economico duraturo.

Con il ricavato dell’Operazione Nocciolina si contribuirà a sostenere un progetto di sviluppo agricolo in Guatemala, permettendo l’acquisto della terra da parte delle 47 famiglie che abitano la Finca Valparaiso e lo sviluppo di sistemi di coltivazione, produzione e commercializzazione volti a migliorare la sicurezza alimentare della popolazione”.