New Age, il parere del Gris (05/02/03 19:05)

“E’ un fenomeno difficile da definire, e ancor più da quantificare”.
Nella discussione sul New Age, autorevolmente riaperta dal documento stilato in merito dai Pontifici Consigli Cultura e Dialogo Interreligioso, interviene il segretario nazionale del Gris, il Gruppo Ricerca e Informazione Socio-religiosa che vanta come assistente spirituale padre Peter Fleetwood, il gesuita inglese che è stato uno degli estensori della nota vaticana.
Giuseppe Ferrari, intervistato nel corso del programma di Radio Padre Pio ‘Mattino dieci’, ha affermato che è praticamente impossibile valutare l’impatto, sul territorio italiano, di quella che è ormai una vera e propria rete di movimenti, un “metanetworks”.
“Anche se è certamente esagerato parlare di dodici milioni di utenti, come si è fatto di recente in Parlamento –ha spiegato Ferrari- sono idee che si diffondono con facilità, soprattutto negli ambienti dello spettacolo, perché esaltano il narcisismo consumistico. Non a caso le reazioni quasi offese alle parole di chiarezza contenute nel testo appena diffuso dalla Chiesa Cattolica giungono proprio da alcuni di questi personaggi. Comunque –ha proseguito l’esperto- negli ultimi tempi molti stanno facendo marcia indietro, perché hanno constatato che si tratta più di un fenomeno commerciale che spirituale”.