In esclusiva su Padre Pio Tv l’intervista della miracolata dalla Gargani

La Causa di Beatificazione di Suor Crocifissa del Divino Amore, al secolo Maria Gargani, giungerà al traguardo il prossimo 2 giugno, grazie al miracolo ottenuto per sua intercessione da una donna di Torrecuso, in provincia di Benevento: Michelina Formichella 

La signora Michelina nel 1975 fu ricoverata in ospedale per un tumore maligno. Fu sottoposta ad un intervento chirurgico. I medici, durante l’intervento, constatarono che era ormai piena di metastasi e non asportarono nulla. Decisero di richiudere senza proseguire. Per loro la donna era ormai spacciata. Invece Michelina guarì miracolosamente.

Visse per atri quaranta anni e morì nel 2015. Qualche anno prima della morte venne intervistata da Stefano Campanella. L’intervista è andata in onda in esclusiva su Padre Pio Tv il 30 marzo (venerdì santo) durante uno speciale dedicato a Maria Gargani, da titolo “Maria Crocifissa, figlia spirituale di Padre Pio”

 

La miracolata ha raccontato di essere stata ricoverata il 21 giugno. Venne dimessa il 4 agosto: “quando tornai a casa mi sentivo bunarell – un po’ meglio. Passò qualche giorno e stetti male. Un giorno vennero da me tre suore e da quel giorno stetti meglio. Ricominciai a fare tutto, persino a lavorare. Tra queste suore c’era la madre fondatrice che stette sempre in ginocchio a pregare. Era Maria Gargani, la riconobbi. Fu lei che mi disse: stai bene”.

Michelina durante la malattia Michelina chiese aiuto a Maria Gargani. La religiosa, fondatrice delle Suore Apostole del Sacro Cuore, deceduta il 23 maggio 1973, si presentò da Michelina, nel 1975, e dialogando con lei la rassicurò che sarebbe guarita. Dopo questo incontro scomparvero tutti i sintomi. La Formichella guarì in modo inspiegabile per la scienza da una grave malattia invalidante. Michelina ha raccontato che conosceva benissimo Maria Gargani perché portava dalle suore l’acqua e con la Garagni si tratteneva spesso a chiacchierare.

Cento anni fa l’incontro della Gargani con Padre Pio

Cento anni fa, nell’aprile del 1918 a San Marco La Catola, un piccolo paese del subappennino dauno avveniva un incontro tra Padre Pio ed una delle sue figlie spirituali che lui già seguiva attraverso la corrispondenza. Quell’incontro si rivelò decisivo, non solo per la vita di Maria Gargani, ma anche per il suo cammino vocazionale che l’ha portata ad essere la fondatrice dell’istituto delle suore apostole del sacro cuore.

La Beatificazione a Napoli il 2 giugno

Il prossimo 2 giugno Madre Maria Crocifissa del Divino Amore, questo il nome che Marai Gargani scelse da religiosa verrà beatificata. Sarà la prima figlia spirituale di Padre Pio a salire agli onori degli altari. La solenne celebrazione eucaristica, sarà presieduta nel duomo di Napoli dal cardinale Angelo Amato prefetto della Congregazione delle Cause del Santi. Napoli è la città in cui Maria è vissuta nel periodo della sua realizzazione come fondatrice ed oggi accoglie le sue spoglie mortali nella Casa madre della Congregazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA