L’impegno per la fratellanza e la solidarietà premia

Sabato 28 maggio 2011 alle ore 17,30 presso l’auditorium “Palazzo dei Celestini” in Manfredonia, l’associazione Mondo Nuovo ha conferito, nella sua seconda edizione, il premio Chiara Lubich all’emittente dei frati cappuccini. Questo riconoscimento viene espresso nei confronti di persone, istituzioni e associazioni che si sono distinte nel campo della fraternità e della solidarietà. Hanno ritirato il premio il direttore Stefano Campanella e il presidente padre Mariano Di Vito. Tele Radio Padre Pio è stata scelta, oltre che per la diffusione di tale cultura, anche per l’attenzione nei confronti del movimento dei focolari, della loro spiritualità, di tutti gli eventi a lungo raggio che riguardano coloro che portano impressa l’unità come ideale di vita, eventi e realtà segnalati ogni volta, durante il corso di quest’ultimo anno di programmazione, da un corrispondente davvero speciale, Maffino Redi Maghenzani. Nel corso della serata, un momento toccante è stato sicuramente quello in cui sono state raccontate le esperienze di vita di alcuni rappresentanti del Centro Internazionale Studenti La Pira di Firenze, anche loro premiati per il grande impegno. Nei nostri studi domenica mattina abbiamo ospitato, insieme ad un rappresentante dell’Associazione Mondo Nuovo Stefano Pieri, il presidente del Centro, Maurizio Certini e due dei giovani stranieri, presenti alla serata, che hanno testimoniato il loro impegno per il dialogo interreligioso ma soprattutto hanno esternato la gioia di aver trovato una famiglia al Centro La Pira.

I frequentatori del Centro, giovani studenti universitari che provengono da tutto il mondo e che si trovano a Firenze per svariati motivi, si attestano intorno a 1500 ogni anno. Attraverso la presenza di studenti e intellettuali stranieri, trovandosi immerso nel recente mutamento sociale dovuto all’immigrazione in Italia, il Centro ha anticipato e promosso atteggiamenti positivi di amicizia, di apertura, di reciproco apprendimento e di dialogo. “Le nuove generazioni hanno visto la terra promessa verso cui è avviata in modo irreversibile la storia presente e futura del mondo che è la via della pace”. (Giorgio La Pira)

per info: http://www.centrointernazionalelapira.com/