Di seguito il comunicato stampa sul programma tv “Diario di un pellegrinaggio” dedicato al pellegrinaggio San Giovanni Rotondo-Fatima della delegazione partita dalla cittadina garganica per riaccompagnare la Madonna di Fatima in Portogallo 

La devozione per Padre Pio anche nella famiglia dei tre pastorelli di Fatima

La testimonianza di una nipote di Giacinta e Francesco il 25 dicembre e il primo gennaio su Padre Pio Tv

“Diario di un pellegrinaggio” in onda su Padre Pio Tv il 25 dicembre alle ore 9.00 e il 1° gennaio alle 13.35 racconterà il pellegrinaggio di un gruppo di frati cappuccini e di alcuni fedeli, guidati dal rettore del santuario di Santa Maria delle Grazie e della chiesa di San Pio da Pietrelcina, fr. Francesco Dileo, per la riconsegna della statua originale della Madonnina pellegrina di Fatima al Santuario portoghese.

Una troupe di Padre Pio Tv (composta da Simona Marmorino e Francesco Bosco) ha seguito per intero il pellegrinaggio, dal 27 novembre al 1° dicembre 2017, visitando il Santuario, le case dei pastorelli e la chiesa di Sant’Antonio a Lisbona.

Joăo Martho, fratello dei due santi pastorelli Francesco e Giacinta

Il documentario ritrae l’ambiente in cui 100 anni fa apparve la Vergine Maria, rimasto molto modesto, soprattutto ad Aljustrel, dove si trovano le case dei tre veggenti. Ed è proprio in una casa di questa località che la nostra troupe ha raccolto la testimonianza di Giacinta Martho, figlia di Joăo, fratello dei due pastorelli Francesco e Giacinta, morto nel 2000, 15 giorni prima della beatificazione di suo fratello e di sua sorella.

Giacinta Martho, nipote dei pastorelli

La signora Giacinta, nata nel 1942, ha ricordato i racconti dei suoi nonni e di suo padre sui veggenti e, in particolare, su come la loro vita fosse cambiata dopo le apparizioni: i tre bambini divennero più silenziosi, riflessivi e sempre pronti alla preghiera. Al termine della breve intervista la signora Martho ha anche rivelato che suo padre era molto devoto di Padre Pio e che nel suo portafogli portava con sé sempre una immaginetta del Santo di Pietrelcina.