Il 12 maggio marcia per la pace in Medio Oriente

Le organizzazioni che costituiscono la Tavola per la Pace (tra esse Acli, Agesci, Forum terzo Settore, Pax Christi, Focsiv, Cgil, Cisl, Uil, Legambiente, Peacelink, Emergency) lanciano una marcia per domenica 12 maggio, chiedendo anche con questo mezzo la pace per il Medio Oriente.

Presentando l’iniziativa a Radio Padre Pio subito prima della conferenza stampa a Roma, il portavoce Flavio Lotti ha affermato tra l’altro: “noi intendiamo rivolgere un pressante appello all’Europa e alle Nazioni Unite, perché intervengano subito in difesa dei più indifesi, della giustizia e della legalità internazionale. Noi chiediamo all’Italia e all’Europa che spendano tutte le loro migliori energie diplomatiche, perché non è vero che non si possa fare nulla. Fermiamo la carneficina: l’Unione Europea e l’ONU debbono inviare una forza di interposizione capace di promuovere il cessate il fuoco e di assicurare la protezione delle popolazioni civili, perché tutti sanno che senza un deciso intervento dei responsabili della politica internazionale sarà molto difficile spezzare la catena della morte.”

Nell’appello lanciato dai membri della Tavola per la Pace, inoltre, si sottolinea che ad Assisi, dove solo due mesi fa i rappresentanti delle religioni hanno sottoscritto uno straordinario “impegno comune per la pace”, giungeranno domenica 12 maggio persone che intendono sostenere e incoraggiare tutte le donne, gli uomini ed i gruppi che nella società israeliana e palestinese, riconoscendo le ragioni dell’altro, operano instancabilmente per la costruzione di una pace giusta e duratura.

(MPP)