Effatà il nuovo programma per diffondere il vangelo fra i bambini e le persone sorde

Sarà intitolato “Effatà”, con sottotitolo “Itinerario spirituale con san Filippo Smaldone e i suoi
bambini”. È il nuovo programma di Padre Pio Tv, che andrà in onda la domenica alle ore 10,00, per
dieci puntate, a partire dal 28 febbraio, dedicato alla figura del santo nato a Napoli e vissuto nel
Salento, a dieci anni dalla sua canonizzazione, ma anche alla spiegazione del Vangelo della domenica,
per i non udenti, con i bambini della scuola smaldoniana di Foggia.
Filippo Smaldone è stato un vero specialista nell’educazione dei sordi, tanto che produsse
programmi e progetti educativi, linee di didattica, esaltando il metodo orale labiale, che è divenuta
la specialità delle suore salesiane. La pedagogia di Smaldone è la pedagogia dell’amore e
dell’esempio ed anche oggi i suoi insegnamenti consentono agli educatori dei sordomuti e a
chiunque desidera svolgere il compito delicato e urgente dell’educazione delle giovani generazioni
di ottenere ottimi risultati.
La novità del programma sarà la lettura del Vangelo e la sua spiegazione con l’inserimento della
LIS (lingua dei segni italiana), che è quella usata dalle persone sorde e udenti appartenenti alla
Comunità Sorda Italiana; è un sistema comunicativo che sfrutta il canale visivo-gestuale, che risulta
integro nelle persone sorde.
Si tratterà, inoltre, di un viaggio nel mondo dei bambini, primo spazio della nostra emittente
dedicato ai più piccoli, che sarà compiuto grazie alla collaborazione delle Suore Salesiane dei Sacri
Cuori di Foggia e degli insegnanti della loro scuola e che darà la possibilità, attraverso la lingua dei
segni, di raggiungere anche i bambini audiolesi.