Don Ciotti: contro le mafie sull’esempio di don Tonino Bello

La logica del Vangelo è logica di povertà, di accoglienza, di servizio. Lasciamoci contaminare inguaribilmente dalla speranza della Risurrezione!”.
Citando alcune parole di don Tonino Bello(nella foto), don Luigi Ciotti, presidente dell’Associazione Libera, ha spiegato a Radio Padre Pio il senso più profondo e duraturo della XIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che quest’anno si svolgerà domani 15 marzo a Bari. “Nella battaglia contro le mafie sono indispensabili costanza e passione per la vita. E capacità di non abbassare la testa e far finta di non vedere. Sconfiggere la criminalità organizzata è possibile, come dimostrano tanti testimoni di ieri e di oggi”.
Durante il 2008 cadono il 50° ed il 30° anniversario di due gravissimi omicidi: quello di Placido Rizzotto e quello di Giuseppe Impastato.
www.libera.it