Ad Altamura il centenario della morte di Melania Calvat (04/12/04 18:45)

Il 15 dicembre 2004 ricorre il primo centenario della morte della Pastorella de La Salette, Melania Calvat (nata a Corp il 7 novembre 1831) avvenuta in Altamura la notte tra il 14 ed il 15 dicembre 1904. Le sue spoglie il 1919 furono tumulate nella chiesa di S.Antonio delle suore Figlie del Divino Zelo, a Montecalvario dal sacerdote messinese sant’Annibale Maria Di Francia (1851-1927). In questi ultimi 80 anni la tomba di Melania è divenuta meta di tanti pellegrini e turisti dell’Italia e della Francia. Sulle frequenze di Radio Padre Pio abbiamo ospitato padre Angelo Sardone, sacerdote rogazionista, licenziato in Teologia alla Pontificia Università Lateranense di Roma con una tesi sulla genesi storica del carisma del Rogate, la preghiera e l’azione per le vocazioni, in Sant’Annibale Maria Di Francia, fondatore dei Rogazionisti e delle Figlie del Divino Zelo. Padre Angelo è particolarmente impegnato nello studio del sodalizio tra P.Annibale e Melania Calvat, durante la sua permanenza in Italia, e alla presenza e all’opera del Di Francia in Puglia, Calabria e Sicilia, attraverso l’elaborazione scientifica e sistematica del materiale di archivio e la pubblicazione di documenti inediti.

Quasi sessant’anni prima di giungere ad Altamura – ha ricordato padre Angelodove trascorse i suoi ultimi mesi di vita, il 19 settembre 1946, a La Salette sulle Alpi francesi, alla pastorella Melania apparve la Vergine Maria, la Bella Signora. Piangeva e aveva in mano il crocifisso, un martello e le tenaglie, simboli della Passione. Affidò a Melania e a Massimino Giraund, il pastorello che era con lei, un messaggio e un segreto: un appello al Papa e al clero, un’apostrofe a Napoleone III, l’annuncio di grandi calamità per la Francia e l’Europa. Nel 1951 il vescovo di Grenoble, Philibert De Bruillard, riconobbe autentica l’apparizione.

Volendo dare debito risalto alla data centenaria ed alla figura di Melania Calvat che si intreccia con la storia della città di Altamura e con l’opera di sant’Annibale Maria Di Francia è stato costituito un comitato che ha programmato un Convegno (16 dicembre) con relativa commemorazione (15 dicembre) e una Mostra documentaria su Melania Calvat (14 dicembre) col patrocinio del comune di Altamura, della Regione Puglia e della Provincia di Bari”.