A San Marco in Lamis un presepe per combattere l’emarginazione

Più di 500 statuine in ceramica a freddo dipinte interamente a mano. Un centinaio di casette in stile tipicamente garganico. Un grande presepe permanente visitabile durante tutto l’anno. Sono i numeri della Mostra: “Un presepe per un sorriso” che il 2 dicembre 2006, alle ore 10, 00, sarà allestita, per il terzo anno consecutivo, dal Centro di Salute Mentale “Gargano Sud”, S. Marco in Lamis (FG) e che vede come protagonisti gli utenti- artigiani del Centro. Ai microfoni di Tele Radio Padre Pio ne abbiamo parlato con il dott. Michele Grana, responsabile della struttura.

 

Oltre agli obbiettivi strettamente medici, di riabilitazione psichiatrica, raggiunti attraverso lo sviluppo della manualità degli utenti- artigiani, la mostra si prefigge di sensibilizzare la cittadinanza e avvicinare il territorio ai luoghi di sofferenza, e nella fattispecie il disagio mentale, promuovere una cultura della solidarietà contro la stigmatizzazione e l’emarginazione del paziente psichiatrico, creare reti e ponti di dialogo con gli enti culturali del territorio, con il Comune, le associazioni di volontariato, le parrocchie, le scuole. Il tutto per creare una rete di sostegno al paziente psichiatrico laddove è da più parti riconosciuta l’insufficienza della sola terapia farmacologica nel trattamento delle patologie psichiatriche gravi”.

 

La mostra resterà aperta tutto l’anno e visitabile dal lunedì al sabato dalle ore 9,00 alle 12,00 presso il locali del Centro di v. S. Nicandro. Per info. Tel. 0882.816547