200 scatti per raccontare la vita dei senza fissa dimora

Raccontare le difficoltà e i drammi di persone in stato di abbandono, attraverso le immagini, è l’obiettivo che la fio.PSD (federazione italiana organismi per le persone senza dimora) ha voluto seguire con due Workshop Fotografici.

200 foto, appartenenti all’archivio della federazione sono a disposizione di media e giornalisti che vogliono occuparsi di articoli e approfondimenti sui temi “senza dimora”, “povertà”, “homelessness”, “grave emarginazione adulta”, con immagini appropriate e rispettose degli argomenti e delle persone coinvolte.

Da una carrellata di questo patrimonio fotografico possiamo vedere, tra gli altri, bambini e anziani che chiedono l’elemosina in ginocchio, barbe lunghe e volti disfatti, uomini e donne che dormono sui cartoni, negli autobus o sulla metropolitana, che trascinano pacchi e carrelli della spesa; persone senza fissa dimora che, al di là di termini stereotipati, meritano rispetto. In Italia ci sono più di 50 mila uomini e donne che vivono questo dramma, e raramente le immagini e le parole usate sui media li rappresentano in maniera dignitosa.

Tutte le immagini realizzate nel corso di questi anni sono messe a disposizione dei media e dei giornalisti con le uniche richieste di non tagliarle o rielaborarle e di menzionare l’autore laddove riconoscibile e il copyright fio.PSD (foto © fio.PSD).

Le immagini sono sul sito della fio.PSD e su Flickr:

https://www.fiopsd.org/ii-workshop-fotografico-housing-first/

https://www.fiopsd.org/workshop-fotografico-sullhomelessness/