Don Tonino : un uomo innamorato (21/04/03 19:22)

<< La mia non è cattiveria e neanche richiesta di spazio…ma mi chiedo: “che n’avete fatto dell’uomo, voi che avete sbandierato di conoscerlo?” >>
Con queste parole ha esordito don Giuseppe De Candia, parroco della Chiesa San Gennaro di Molfetta, ospite di Tele Radio Padre Pio nel corso del programma “Di Terra e Di Cielo” nella rubrica dedicata al decimo anniversario della morte di don Tonino Bello, Vescovo di Molfetta e presidente nazionale di Pax Christi.
Don Giuseppe De Candia, prima di essere parroco è stato per otto anni segretario di don Tonino.
<< Davanti a fiumi di inchiostro, – continua don Giuseppe - mari di parole, mi chiedo : “ Dov’è andato a finire l’uomo solo in un episcopio immenso? Le mani fredde poggiate sulla lampada da tavolo per non perderne la sensibilità? La sofferenza di una persona che mai guardava un orologio, condizionata dall’orario per avere un piatto caldo o le uscite notturne per incontrare le povertà della notte?” Mi meravigliano le attribuzioni universalizzanti : tutti sanno tutto. Nell’anniversario della sua morte, che ho vissuto e celebrato insieme a tutta la mia comunità, mi sono armato di un lumicino per ripercorrere, fra fatti e parole, gli anni che ho trascorso insieme ad un uomo che si spellava dalle risate per una semplice barzelletta, che ascoltava le favole africane…ma soprattutto di un uomo innamorato delle cose che faceva, delle persone che incontrava, dei fatti che viveva >>.