Programma della traslazione di san Pio a Pietrelcina

 

È stata definita la parte di competenza dei Frati Minori Cappuccini del programma, concordato con le competenti autorità ecclesiastiche, relativo alla traslazione delle reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina a Roma.
 
Riportiamo, di seguito, l’elenco degli eventi, compresi quelli che si svolgeranno a Pietrelcina, già diffusi con un precedente comunicato.
 
 
Martedì 2 Febbraio 2016 – San Giovanni Rotondo.
Chiesa inferiore di San Pio da Pietrelcina
ore 7,30: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Francesco Colacelli, ministro provinciale OFM Cap. – Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio;
a seguire, traslazione delle reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina presso la chiesa superiore.
 
Filmoteca Vaticana
ore 11,30: Presentazione del libro “La Misericordia in Padre Pio” e del DVD “Padre Pio. Costruttore di Misericordia” a cura del Centro Televisivo Vaticano, delle Edizioni San Paolo e delle Edizioni Padre Pio da Pietrelcina; sono previsti due collegamenti in diretta dalla chiesa superiore di San Pio da Pietrelcina in San Giovanni Rotondo.
 
Chiesa superiore di San Pio da Pietrelcina
ore 18,00: Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, presidente di Casa Sollievo della Sofferenza e direttore generale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio da Pietrelcina a conclusione dell’Anno della Vita Consacrata;
ore 20,45: santo Rosario meditato, animato dalla Fraternità dei Frati Minori Cappuccini di San Giovanni Rotondo.
 
Mercoledì 3 Febbraio 2016 – San Giovanni Rotondo.
Chiesa superiore di San Pio da Pietrelcina
ore 7,30: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Francesco Langi, guardiano del Convento dei Frati Minori Cappuccini;
ore 9,00: composizione corteo;
ore 9,30: partenza delle reliquie per Roma.
 
Roma
San Lorenzo fuori le Mura
ore 15,00 circa: arrivo e liturgia di accoglienza delle reliquie di san Pio e di san Leopoldo presieduta da fr. Gianfranco Palmisani, ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Romana;
ore 18,00: Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Em. Rev.ma il Sig. Card. Agostino Vallini, vicario generale di Sua Santità per la diocesi di Roma;
ore 20,30: veglia di preghiera presieduta da fr. Mauro Jöhri, ministro generale dei Frati Minori Cappuccini.
 
Giovedì 4 Febbraio 2016 – Roma
 
ore 7,30: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Nicholas Polichnowski, ministro generale del Terz’Ordine Regolare;
ore 11,30: Celebrazione Eucaristica presieduta da p. Marco Tasca, ministro generale dei Frati Minori Conventuali;
ore 18,00: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Lóránt Orosz, procuratore generale OFM;
ore 20,30: liturgia penitenziale interobbedienziale presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e delegato pontificio per il Giubileo della Misericordia;
a seguire, trasferimento privato delle reliquie dei due Santi presso la chiesa di San Salvatore in Lauro. (Per l’intera giornata disponibilità per le confessioni).
 
Giovedì 11 Febbraio 2016 – Roma.
Basilica di San Pietro, altare della Cattedra,
ore 7,30: Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Rino Fisichella;
a seguire: partenza delle reliquie dei Santi. L’urna con le reliquie di san Pio da Pietrelcina si dirigerà verso Pietrelcina (da dove il Cappuccino era partito 100 anni fa, precisamente il 17 febbraio 1916, senza più tornarvi stabilmente).
 
Pietrelcina
Piana Romana
ore 12,00: arrivo previsto presso Piana Romana (la frazione rurale del paese sannita dove la famiglia di Padre Pio possedeva un podere e dove il Cappuccino ricevette le prime stimmate), Liturgia di accoglienza presieduta dal ministro Provinciale, fr. Francesco Colacelli;
ore 13,00: processione con la reliquie del corpo del Santo verso Pietrelcina, sosta dinanzi al Palazzo Municipale (benedizione della città da parte di fr. Marciano Guarino, guardiano del Convento dei Frati Minori Cappuccini) e proseguimento fino alla chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli – Santuario Diocesano di San Pio da Pietrelcina.
 
Chiesa di Santa Maria degli Angeli – Santuario Diocesano di San Pio da Pietrelcina
ore 18.30: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Giuseppe D’Onofrio, parroco e rettore;
a seguire: venerazione delle reliquie;
ore 20.00: fiaccolata per le vie della città con le spoglie di san Pio verso la chiesa conventuale della Sacra Famiglia.
 
Chiesa della Sacra Famiglia
ore 20.30: le reliquie saranno accolte con il rito di apertura straordinaria e temporanea della Porta Santa del Giubileo, presieduto da fr. Francesco D. Colacelli;
a seguire: veglia di preghiera ininterrotta fino al mattino durante la quale sarà possibile la venerazione delle reliquie del corpo del Santo.
 
Venerdì 12 febbraio – Pietrelcina
Chiesa della Sacra Famiglia
ore 7.30: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Marciano Guarino;
Celebrazione Eucaristica per il precetto pasquale delle Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Orazio Francesco Piazza, vescovo di Sessa Aurunca, membro della Commissione Episcopale per la Dottrina della Fede;
ore 15.00: incontro di preghiera con l’Ordine Francescano Secolare della Campania;
 Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Em.za Rev.ma il Sig. Card. Angelo Comastri;
ore 20.00: veglia di preghiera ininterrotta fino al mattino durante la quale sarà possibile la venerazione delle reliquie del corpo del Santo.
 
Sabato 13 febbraio – Pietrelcina
Chiesa della Sacra Famiglia
ore 7.30: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Marciano Guarino;
ore 11.00: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Guglielmo Alimonti, assistente dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio per l’Abruzzo;
ore 17.00: Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Em.za Rev.ma il Sig. Card. Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, presidente della Conferenza Episcopale della Campania;
ore 20.00: veglia di preghiera ininterrotta fino al mattino durante la quale sarà possibile la venerazione delle reliquie del corpo del Santo.
 
 
Domenica 14 febbraio – Pietrelcina
Chiesa della Sacra Famiglia
ore 7,00: Celebrazione Eucaristica presieduta da fr. Marciano Guarino;
ore 8,00: partenza delle reliquie per la Cattedrale di Benevento.
 
Benevento
Cattedrale
ore 9,00: Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Andrea Mugione, arcivescovo metropolita di Benevento;
ore 10,30,le reliquie del corpo di san Pio lasceranno Benevento per raggiungere la chiesa del Convento dei Frati Minori Cappuccini di Sant’Anna a Foggia, ripercorrendo il cammino effettuato dal Santo circa 100 anni prima.
 
Foggia
Chiesa di Sant’Anna (ingresso cappella delle croci)
ore 12,00: arrivo delle reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina e liturgia di accoglienza;
a seguire: venerazione delle Reliquie nella chiesa di Sant’Anna;
 
Ingresso cappella delle croci
ore 15,00: preghiera presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Vincenzo Pelvi, arcivescovo metropolita di Foggia;
ore 15,45:partenza per San Giovanni Rotondo.
 
San Giovanni Rotondo
Piazza Padre Pio
ore 16,30: arrivo e accoglienza delle reliquie;
a seguire, processione verso il Palazzo Municipale (benedizione alla città di San Giovanni Rotondo), quindi prosecuzione verso piazza Europa, Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Michele Castoro;
a seguire, processione verso Casa Sollievo della Sofferenza, dove le reliquie sosteranno fino alle ore 16,00 del 16 febbraio, quando verranno traslate nuovamente nella chiesa a lui intitolata.
 
Lunedì 15 febbraio – San Giovanni Rotondo
Casa Sollievo della Sofferenza
 ore 20,00: veglia di preghiera presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Michele Castoro.
 
Martedì 16 febbraio – San Giovanni Rotondo
            Casa Sollievo della Sofferenza
ore 8,00: Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Michele Castoro.
ore 16,00: traslazione delle reliquie verso la chiesa di San Pio da Pietrelcina;
 
 
 
Chiesa superiore di San Pio da Pietrelcina
all’arrivo Celebrazione Eucaristica conclusiva presieduta da fr. Francesco Dileo, rettore del santuario di Santa Maria delle Grazie e della chiesa di San Pio da Pietrelcina.
 
Gli eventi di competenza della Santa Sede saranno resi noti attraverso i canali di comunicazione vaticani.
 
I fedeli che vorranno partecipare alle liturgie o venerare le reliquie sono invitati a giungere sul posto con congruo anticipo, per permettere alla forze dell’ordine gli opportuni controlli di sicurezza con il metal detector portatile.
 
I giornalisti, i telecineoperatori e i fotografi che vorranno seguire gli eventi dovranno far pervenire una richiesta di accredito entro il 27 gennaio p.v. all’email [email protected] oppure al numero di fax 0882418365, indicando le generalità degli accreditati, la testata giornalistica e allegando per ciascuno la fotocopia di un documento di identità. Non si garantisce la certezza di accogliere le richieste che perverranno dopo la data indicata.
 
Agli accreditati sarà garantito l’invio di ulteriori informazioni relative alle modalità di svolgimento della loro attività, sulla base delle necessità di sicurezza e delle dirette televisive di Padre Pio Tv (canale 145 del digitale terrestre e di TivùSat e canale 852 di Sky).